2012/03/11

LRO, nuova immagine del sito di allunaggio di Apollo 11

di Paolo Attivissimo. Questo articolo vi arriva grazie alla donazione per il libro “Luna? Sì, ci siamo andati!" di lubini.sil*.

Credit: NASA/GSFC/Arizona State University. Link

Quella che vedete qui sopra è la migliore immagine mai ottenuta del luogo del primo sbarco umano sulla Luna, avvenuto fra il 20 e il 21 luglio del 1969. Si tratta di un dettaglio di questa immagine intera, la M175124932LR, scattata il 5 novembre 2011 da un'altezza di 24 chilometri e con una risoluzione di 25 cm per pixel dalla sonda Lunar Reconnaissance Orbiter che attualmente sta orbitando intorno alla Luna. L'immagine è stata pubblicata il 7 marzo scorso sul sito del team LROC che gestisce la fotocamera della sonda.

Le lettere LM indicano lo stadio di discesa del Lunar Module, il veicolo a due stadi che fu utilizzato per la fase finale dello sbarco. Lo stadio di discesa fu usato come rampa di lancio per la ripartenza dalla Luna a bordo dello stadio di risalita e quindi fu lasciato sulla Luna. Si nota il riflesso delle sue quattro zampe intorno al corpo centrale.

Camera identifica la telecamera utilizzata dagli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin per trasmettere al Controllo Missione e al mondo (che seguì in diretta) la loro cauta escursione sulla superficie della Luna. Trattandosi del primo allunaggio mai effettuato da un equipaggio, avevano ordini chiari di non allontanarsi troppo dal veicolo. Le linee scure irregolari sono le tracce delle impronte lasciate da Aldrin e Armstrong: spicca in particolare la traccia verso il grande cratere situato sulla destra, prodotta da Armstrong durante uno spostamento non programmato per documentare fotograficamente l'interno del cratere (battezzato Little West), come si può vedere in questo collage digitale delle foto scattate dall'astronauta.

Credit: NASA


La sigla LRRR indica il Lunar Ranging RetroReflector, un retroriflettore collocato dagli astronauti: si tratta di uno speciale dispositivo passivo, simile grosso modo a un catarifrangente, che riflette la luce nella direzione dalla quale proviene. Il LRRR è tuttora in uso e viene colpito periodicamente da un potente raggio laser inviato da Terra. Il tempo che intercorre fra l'emissione del raggio e il ritorno a Terra del suo riflesso fornisce una misura centimetricamente precisa della distanza Terra-Luna. La copertura protettiva dell'LRRR è contrassegnata dalle parole Discarded Cover.

La sigla PSEP identifica il Passive Seismic Experiment Package, un sismografo che trasmise a Terra per tre settimane i primi dati sismici lunari.

Possiamo apprezzare tutti questi oggetti nella fotografia AS11-40-5949 scattata da Armstrong durante la missione e mostrata in versione ridotta qui sotto.

Credit: NASA
Non sembrano esserci tracce visive della bandiera degli Stati Uniti, che secondo le dichiarazioni di Aldrin sarebbe stata abbattuta dal getto del motore del modulo lunare al momento del decollo dalla Luna. Tuttavia è possibile che ulteriori analisi ed elaborazioni la rivelino, come è successo per l'Apollo 12.   

L'enorme file originale di questa nuova foto del sito del primo allunaggio umano è scaricabile qui (TIFF, 1,3 GB, 10940 x 117288 pixel). Per localizzare il sito di allunaggio occorre posizionarsi nell'immagine intera come indicato qui sotto.



Desidero ringraziare, anche da parte dei veterani del progetto Apollo con i quali sono in contatto e che erano a caccia di quest'informazione, tutti i lettori che via Twitter mi hanno aiutato a localizzare il sito nella foto gigante: @coeranos, @gnacca, @alemurana, @RikyUnreal, @nezumiiro87 e @Daniele_Fiori. Aggiungerò i loro nomi ai titoli di coda di Moonscape.

7 commenti:

Gian_Ibanez ha detto...

è stato divertente, Paolo :D

nezumiiro87

MATTEO DIARY ha detto...

fantastiche immagini!, la NASA secondo il mio modesto parere, per mettere fine alla crescente diffidenza sulle missioni Apollo, potrebbe mandare sulla Luna un Rover (radiocomandato da terra, tipo rover marziani) e filmare i resti delle missioni Apollo, forse non lo fa per budget, ma credo sia l'unica metodo ( sempre che esista un metodo per far cambiare idea agli scettici incalliti).

jumpjack ha detto...

Hanno anche rilasciato un'animazione ottenuta da foto multiple di LRO al sito APOLLO12 in cui è possibile vedere l'ombra della bandiera spostarsi nel corso del giorno lunare:
http://lroc.sese.asu.edu/DOWNLOADS/A12_movie.mov

Diego Cuoghi ha detto...

Matteo Diary ha scritto: "la NASA secondo il mio modesto parere, per mettere fine alla crescente diffidenza sulle missioni Apollo..."

Credo che alla NASA dei complottisti non gliene possa fregare di meno. La sonda LRO fa il suo lavoro e basta, ovvero la mappatura dettagliata di tutta la superfiie della luna. Ogni tanto pubblicano anche le foto dei sitio degli allunaggi, perché anche queste hanno un interesse scientifico. Ma sicuramente non lo hanno inviato in orbita quella sonda per contrastare le bufale di quella specie in via di estinzione che sono i lunacomplottisti.

Basta notare lo spopolamento che si è avuto nel forum di un noto complottista italiano: fino al 2009 affollatissimo di discussioni lunghe decine e decine di pagine, ora praticamente vuoto.
Anche il DVD che lo stesso personaggio aveva promesso per l'estate del 2009, un documentario che avrebbe definitivamente dimostrato la falsità delle imprese spaziali Apollo, è scomparso dal programma. Non ne ha più neppure lontanamente accennato.

La crescente diffidenza oggi è proprio per quei quattro gatti spelacchiati dei complottisti lunari.

Grezzo ha detto...

per mettere fine alla crescente diffidenza sulle missioni Apollo,

Oltre a quello che dice Diego, cioè che sarebbe una fatica inutile poiché i complottisti inventerebbero altre scuse, non dimentichiamo che l'Apollo 12 ha recuperato la videocamera del Surveyor, il lander americano sbarcato sulla Luna anni prima. Ma i complottisti non credono manco a quello, per cui perché dannarsi? Alla Nasa non importa nulla di loro, alla Nasa fanno ricerca e basta, è gente che lavora, non che cazzeggia dietro quattro esagitati

Silvio Burbui ha detto...

Con Paint di Windos XP posso fare di molto meglio! Ridicoli! si vede lontano 1000km che è una immagine taroccata!
Capre come sono.. nemmeno con l'autobus ci arriverebbero sulla luna!

Paolo Attivissimo ha detto...

Silvio,

Con Paint di Windos XP posso fare di molto meglio!

Dimostralo.

Poi trova la maniera di mettere la tua immagine al posto di quella ricevuta dalla Luna.

Poi ripeti la cosa almeno una volta al mese, rispettando sempre l'altezza corretta del Sole. Perché LRO continua a fotografare i luoghi di allunaggio periodicamente.

Buon lavoro.